Area aperta all'approfondimento dei contenuti degli album incisi da Mango in carriera, da "La mia ragazza è un gran caldo" fino a “L'amore è invisibile”.
21 messaggi Pagina 1 di 2
Stamattina alle 8:30 con un inizio inconfondibile ho subito riconosciuto TI PORTO IN AFRICA. E' new hit su RTL se vi interessa.
Che dire,semplicemente stupenda!!!!!!
La amo già
Ciao a tutti da
Pietro

Anch'io l'ho sentita su RadioItalia.Ho pensato:mentre mi preparo accendo la radio.Chissà se la riesco a sentire!Neanche a farl'apposta era appena iniziata! :D Che guappa sta cosa!!!Non ci posso credere...anche se dovrò apprezzarla con tanta attenzione!
A presto,Maura

Sono riuscito ad ascoltare il nuovo singolo più di una volta. Le prime impressioni sono queste: accattivanti le chitarre che aprono il brano; originale l'incedere della voce di Pino, ritmiche incalzanti che ti portano subito in un'atmosfera tutta "manghiana" ma niente affatto uguale a quelle di altre canzoni (questa è una delle doti del Nostro: un brano mai uguale all'altro pur in uno stile inconfondibile); sottolineo il testo molto bello: la vocazione di autore di testi di Pino, avviata con "Disincanto", trova solida conferma; il ritornello entra subito in testa, anche più de "La rondine", ma il brano non è affatto troppo semplice e commerciale; meravigliosi gli archi e le tastiere. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per un grande successo. Ho la sensazione che il CD sarà ancora meglio, se possibile.
Mi permetto poi una considerazione: non sarà per niente facile scalare le classifiche con pezzi da novanta come Zucchero, VAsco Rossi, Pino Daniele ... in uscita in questo periodo. Scommetto però che Pino sorprenderà ancora e venderà come merita.
Ciao a tutti e un grazie a Mango per il nuovo grande regalo.
Augusto, Frosinone

Ho già sentito il nuovo singolo una trentina di volte e penso di poter dare un mio giudizio, semplicemente inquietante.
Mango è riuscito a stupirmi ancora una volta non mi aspettavo completamente una canzone così diversa rispetto a La Rondine.
La prima volta che l'ho ascoltata stentavo a credere che fosse una canzone di Mango, ma poi nel ritornello mi sono convinto, era lui.
Mi piace molto il testo che avvolge e la musica sempre innovativa del nostro, non vedo l'ora di poter ascoltare tutto il nuovo album e se il buongiorno si vede dal mattino, penso che sarà un album grandioso e geniale.
Un bacione a tutti e tanti auguri a Mango per il suo nuovo lavoro.

Finalmente sono riuscita ad ascoltarla per intero, su Radio Italia. STUPENDA è dire poco. Un 30 e lode è ancora un voto insufficiente! E che dire del saluto di Pino - che contraccambio - alla fine della canzone? Sono sicura che a fine maggio sarà già al primo posto nelle classifiche! Noi 378 del forum abbiamo già prenotato il cd, vero? Ciao, Renza.
Primissime impressioni, tenendo conto che le canzoni di Mango, come ben sappiamo, necessitano più di un ascolto per essere apprezzate al meglio, in ogni sfumatura... :roll:
Al primo ascolto la mia attenzione si è soffermata sul timbro di voce della strofa, con toni bassi e graffianti, sussurrati quasi e nel ritornello l'apoteosi del suo timbro vocale eccezionale che non finisce mai di stupirmi e sconvolgermi (cosa riesce a fare con questa voce solo lui lo sa! :oops: )
Al secondo ascolto: l'intro eccellente della chitarra di Graziano (cui è stato dato un giusto posto d'onore!) e il testo che, al primo impatto, trovo molto ermetico ma al tempo stesso intrigante (toni soffusi, senza luogo, tempo, spazi...).
Mi piace il suo modo di scrivere perchè non è mai banale o scontato, con quel velo di mistero che ti permette di giocarci su con la fantasia...
..." e poi la fantasia non è comunque una nostra realta?" (Mango)
Al terzo ascolto: Forte impatto radiofonico e Ritmo in crescendo da grande successo!!! :P
Fortissimi auguri e complimenti!
Angela

come fa uno che vive in africa a sentire questa ti porto in africa?

e se l'aria che respira di giorno la ritrova nella musica di mango?

e se la musica di mango la ritrova nei passi che dà tutti i giorni?



credo proprio che per trovare l'africa devo ritornare in italia.....

ps: fantastico...perchè stavolta torno il 17 a metà tra l'uscita del singolo e l'uscita del cd......


kimobelzebùsenzamantello

Mi è capitato di sentire il brano solo tre volte.La prima volta ho avuto la stessa impressione di Salvo:non avevo riconosciuto la voce di Mango ma qualcosa mi diceva che era una sua creazione!Questa è la cosa sorprendente di quest' artista!!Cmq vorrei fare i miei complimenti a Mango e augurargli tanti in-bocca-al-lupo per questo suo nuovo lavoro.:-)Anto

L'ho sentita di notte.
Forse ero un pochino assonnato.
Ma...che vi devo dire...non mi ha colpito per niente.
Sono fiducioso, pensate che non mi colpì nemmeno tutto l'album DISINCANTO....
E quando mi colpì il primo ascolto (DONNA MAGRA docet...) piacque solo e soltanto a me e poi non se la ricordò nessuno....

DESTINO?
INCOMPETENZA MIA?
INCOMPETENZA DEGLI ALTRI?

Ai posteri.
ALFOREVER

l'ho sentita anch'io.

di notte.

ultimamente mi sintonizzo con il mio pc sulle frequenze di radio italia e ascolto anche le cose più insopportabili....come un cacciatore inerme, un pescatore asciutto, pur di poter assaporare per tre minuti quello che di nuovo vuole raccontarci mango...

e stasera..mentre in africa il caldo soffrigge i pori della pelle, mi sono ritrovato tra le elettroniche onde di questa ti porto in africa.

piacevolmente colpito.
nuovo.
rinnovato.
rinvigorito.
autentico.
forte.
ritorno al futuro.
la musica di mango di preferisco..
la voce che amo.
le combinazioni che partorite in credo, parcheggiate per un po' in una bollente incubatrice.

rinasce.


non so.
non si può giudicare una canzone vomitata da due casse striminzite di un laptop e non è giusto farlo.
perchè giudicare.

godere.

non sono deluso.
sorpreso...
ansioso.

elettrico.

parto per riascoltarla....nessun altro tentativo di riacciuffarla in radio.....

solo una corda di chiatarra nella mente e una voce da brivido.

notteafricanadistelledimangoatuttikimo

io ho ascoltato pochissime volte "Ti porto in Africa",e come Salvo la prima volta ho stentato a riconoscere che fosse lui...
poi però le emozioni e le sfumature della sua voce (uniche direi!!!) si son fatte riconoscere. :o
forse è ancora presto per un giudizio più dettagliato, però so che ascoltando la sua voce, soprattutto nella prima parte del pezzo, la pelle d'oca aumenta sempre più.
Poi volevo dire che quello che ha detto kimo è meraviglioso,
" e se uno la musica di Mango la ritrova nei passi che fa tutti i giorni??"
Per me è così, ogni canzone è una scheggia della mia vita, una parte dei miei sogni e l'espressione del mio amore...
a presto. ve

Io l'ho già sentita varie volte e sempre su Radio Italia.
Comunque già dalle prime note ho riconosciuto lo stile Mango. Devo dire che è fantastica. Ciao a tutti da Angi

Che dire? Quando c’è stato il restyling del forum mi sono resa conto che ormai il fatidico momento dell’uscita dell’album era davvero vicino. Ora l’attesa mi sembra interminabile, però!
Anche io mi sono sottoposta ad infinite ed estenuanti ore di ascolto radiofonico prima di beccare la canzone. Sicuramente valeva la pena di fare questo sacrificio!
Il brano ha delle ottime strofe, molto accattivanti ed intriganti. La ritmica è tipicamente nello stile di Pino, a mio modesto avviso…e l’arrangiamento mostra il consueto ed inconfondibile tocco geniale di Rocco. Quello che mi ha colpito però è il mixaggio: l’impasto sonoro è ricco e corposo, e mescola in modo abbastanza compatto le varie componenti, ovvero l’elettronica, i violini sintetici, la chitarra elettrica dal suono più distorto del solito (l’effetto è quasi “noise”!)e i cori. Se non erro, per tutta la durata della canzone la seconda voce affianca in parallelo la prima; entrambi le parti vocali sono affidate al Nostro. Spesso la seconda voce prolunga la prima, con un risultato che al primo ascolto sembra solo frutto di un’eco. Molto fascinoso lo stile vocale: gli acuti ci sono e sono anche limpidi, ma i virtuosismi e i vocalizzi sono limitati. Il brano è così meno melodico e più rock, e prosegue in qualche modo, come già notato da altri fan, sulla strada tracciata da alcuni pezzi di “Credo”(ad esempio, direi “Elastico pensiero”, che analogamente poi si apre su un ritornello molto solare e se ben ricordo ha anche in alcune parti lo sdoppiamento in prima e seconda voce). Il modo di cantare è più asciutto e sensuale, con versi abbastanza lunghi (altra caratteristica di alcune canzoni di “Credo”, ma che in modo diverso compare anche in un album non a caso anche world come “Sirtaki”)ma trova risalto proprio nel contrasto con quegli acuti da brivido, collocati ad hoc nei momenti più adeguati. Le strofe, con le tastiere in primis, hanno un sound molto anglosassone, che si amalgama con quella peculiare “mediterraneità” del Nostro e per certi versi ricorda alcuni brani degli anni ’80, che rammentavano seducenti costruzioni sonore di Terence Trent D’Arby e Prince. I riferimenti al passato però sono puramente indicativi per chiarire le costanti dello stile di Mango: è evidente ancora una volta che si apre un’altra fase della sua carriera, che ancora ci potrà sorprendere. Ogni giudizio comunque ora può essere solo parziale, prima dell’uscita del singolo e dell’album. La qualità audio del cd è tutta un’altra cosa rispetto alla ricezione delle radio; inoltre, il ritornello del singolo che fa da traino all’album è solitamente orecchiabile e subito metabolizzabile. Anche in questo caso è così, anche se le strofe sono invece molto meno immediate. Le altre tracce del cd saranno sicuramente ancora più raffinate e non vediamo l’ora di apprezzarle!
Complimenti davvero x la bella recensione, sono certo che ne resterebbe favorevolmente colpito anche Pino se la leggesse.
Ciao

Purtroppo sono riuscito a sentirla solo due volte per radio ed ovviamente non sono riuscito ancora ad apprezzarla dovutamente.
Il ritornello mi piace, devo risentirla più volte, sicuramente sarà un gran successo insieme al nuovo album!
21 messaggi Pagina 1 di 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti