Riflessioni, emozioni e punti di vista: come la musica, la poesia e il pensiero di Mango arricchiscono il quotidiano dei fans.
3 messaggi Pagina 1 di 1
Gli amori son finestre… e su quali distese sterminate si affaccia questa finestra? :shock:

Se mi ritrovo a vedere lo spazio del silenzio mio che sono chiamato a attraversare senza te, è dura. Sono come le lame di quei coltelli che stanno sospesi su me e affettano la mia aria e le mie vene. Ne voglio fare fiori di sangue…

…perché il cuore straripa di amore!

Ma gli amori son finestre
che sorridono un istante
e poi ti lasciano invenduto.

Alla fine di un amore ti senti un oggetto invenduto, di quelli che rimangono lì, sul banco, senza futuro. E ciò che rimane è un cuore insanguinato d’amore e un’anima ferita…

… eppure avevi creduto di vedere in te, in me, dentro, quel diamante….

… riflesso di ogni cosa, di un universo che ha una riflessione di bellezza in ogni tuo sguardo, in ogni tuo sorriso, che allieta i miei mattini e le mie sere. Dentro te ho visto il mondo, quel mondo che amai più di me, quel mondo che mi fece andare alle derive, scivolare sul tempo, per ritrovarmi a guardare in te quel mio volto che era mio prima che nascessi. E tutto quello che passa nel cuore diventa il negativo di parole sospese, perché

L’amore quando è in bilico
non sa più dove andare.

La consolazione che apre il futuro, che dice che un domani è possibile è sapere che

l’amore non è mai peccato

che custodendo te dentro, facendo di te il deckstop dell’anima, il sorriso di ogni minuto e istante, permettendo all’anima di compiere quel giro di mondo che è il sogno di Dio si possa arrivare a una nuova innocenza in cui

io innamorato tu artefice,
senza peccato nell’anima.

E mantenere sempre quel diamante di te, da poggiare sullo scrigno del mondo, quella trasparenza di bellezza da affidare a ogni vento africano che sa di me e di quel che non so, per te che sei qui contro tutti i pronostici.

E adesso ancora desidero chiedere la saggezza e il pane e pregare perché tu diventi un miracolo d’onestà e una bella di notte che si risveglia principessa. E per te che sei il mio chiodo nel cuore scrivo parole in verticale per ricordarmi ancora che un dolore è un po’ come morire.

Sono in te
sottile brezza e tenera
aria sangue mio.
Con te le cose sono come vetro
respirano di fuoco sacro.
Non conosco il senso dei tuoi giorni
il pungermi degli occhi tuoi
che mi traguardano da secoli.
Mi brucia ancora
il tuo timido apparire,
esplodo d’universo
son pieno di cascate di stelle
che accendono fuochi blu
come quel velo di sogno
che sfiorai, con te,
senza perché.

Buona vita a tutti.

Massimliano

P.S. grazie Pino per la tua musica, la tua arte, la tua poesia. ma ormai non ci sono parole per dire questo GRAZIE!

Grazie a te d.Max, ogni volta mi doni tanti spunti su cui riflettere e leggerti è distensivo e piacevole!

petalo_volante ha scritto: Grazie a te d.Max, ogni volta mi doni tanti spunti su cui riflettere e leggerti è distensivo e piacevole!

Anche per me è tanto piacevole :-)

pero devo aggiungere solo questo per quanto mi riguarda:

quel diamante che io ho sempre rifiutato
perchè l'amore è più prezioso. :)
3 messaggi Pagina 1 di 1

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti

cron