Spazio aperto ai resoconti ed ai commenti delle apparizioni televisive e alle interviste rilasciate alle radio locali e nazionali da Mango.
27 messaggi Pagina 1 di 2
Cerco velocemente di raccontarvi come è andata la chat di Festivalbar, però non scriverò chi ha chiesto cosa, anche perché non ho identificato né probabilmente conosco alcune altre persone intervenute in chat e non saprei come citarvele, o non ricordo nemmeno gli autori di alcune domande. Farei solo una gran confusione…Premetto a chiare lettere che non posso far altro che basarmi sulla mia memoria. Abbiate pazienza, nel caso commettessi un eventuale errore o imprecisione. Trattandosi di una chat accessibile a tutti, questi sono comunque commenti e frasi rese pubbliche, che perciò non sono certo pettegolezzi; d’altra parte, quello che scrivo non è nemmeno un comunicato stampa né una notizia ufficiale.
Secondo la scaletta, Pino sarebbe dovuto salire sul palco alle 23:05. In realtà ci sono stati dei ritardi e dei cambiamenti: alla fine il Nostro deve essersi esibito verso l’1 meno un quarto, circa. Prima di cantare, è passato in chat. Ha nuovamente lasciato crescere l’ormai leggendario pizzetto e portava di nuovo l’anello scuro, come potete vedere nella foto presente sul sito del Festivalbar (http://www.festivalbar.it/media/foto/imgb10978.jpg ) Quella che vedete davanti a Pino è proprio quello che sembra, ovvero una webcam: infatti, era possibile guardare le immagini del backstage e i vari cantanti che si avvicendavano alla postazione, assieme al moderatore della chat, che trascriveva le risposte dell’artista in questione (traducendole, nel caso fosse straniero). Non potrei metterci la mano sul fuoco, visto che con la mia lentissima connessione vedevo le immagini a scatti, ma penso proprio che nessun cantante usasse la tastiera del pc, ma poteva leggere tutte le domande. Pino ha cercato gentilmente di rispondere a tutti in modo esauriente e preciso, quindi la chat è stata senz’altro interessante, anche se ovviamente è durata abbastanza poco ed è stata un po’ caotica (c’era un bell’affollamento nella chat, visto il cast ricco della puntata di Milano).
Veniamo quindi agli argomenti discussi!

- La cover dei Soulwax: Pino conosceva questo gruppo molto valido, di non giovanissimi (in effetti ho letto che il cantante è del 1970, quindi non propriamente un adolescente). Lo aveva colpito molto una frase del ritornello di “Saturday”, in cui si dice che l’amore uccide il tempo. I Soulwax fanno un genere molto diverso dal suo, ovvero punk-rock e questo lo ha affascinato: il brano gli piaceva e lo sentiva comunque affine e quindi voleva confrontarsi e relazionarsi anche con questo tipo di musica, facendo sua la canzone.
- Il chitarrista: come ho già detto, Carlo De Bei affiancherà Graziano Accinni in tour, perché i nuovi arrangiamenti e i nuovi brani hanno bisogno di due chitarre, per essere eseguiti.
- Il duetto con Dalla: è nato in modo molto spontaneo e naturale. Pino ha scritto la canzone e vi sentiva “un’intenzione alla Dalla”. Allora ne ha parlato con Lucio, che è riuscito molto bene ad entrare, a calarsi nel pezzo; il risultato ha soddisfatto entrambi.
- Le due b-sides del singolo di “Ti porto in Africa” saranno delle vere e proprie chicche, perché non appariranno nell’album. Sappiamo già che una delle due canzoni è “Sentirti”, nella nuova versione live. L’altro brano, ancora misterioso, ma definito tempo fa dallo staff come una bella sorpresa per i fan, non è quindi “Forse che sì, forse che no” con Dalla. Per ascoltare il duetto, dovremo quindi attendere l’uscita dell’album.
- Il cantautore lucano ha confermato che tutti i brani del nuovo album hanno testi e musica composti interamente da lui.
- Il libro di poesie: Mango vorrebbe pubblicarlo verso settembre-ottobre. Ci siamo dimenticati invece di chiedere notizie sul dvd!
- Ricordo vagamente una domanda sul numero di singoli estratti da “Disincanto” e sui relativi videoclip. Mango ha detto che queste scelte vengono concordate con la casa discografica. I cantanti non sono in questo senso certamente schiavi delle etichette, ma occorre pure ricordare che la casa discografica resta sempre un’industria e si comporta come tale, logicamente.
- Pino ha detto che ovviamente può sentire un po’ il peso del tormentone di turno ed aver temuto di essere identificato come il cantante de “La rondine”, per quanto comunque quello fosse un brano che sentiva molto suo, aveva un testo molto forte, e gli piaceva. In fondo, non è niente di nuovo: allo stesso modo, poteva aver avuto il timore di essere associato ad altre sue hit di successo, come “Oro”, “Mediterraneo”, ecc.
- Su richiesta, ha ricordato ancora una volta com’è nato il video de “La rondine”: l’amore può essere davvero talvolta una lotta e quindi l’idea è stata quella di visualizzare questo concetto prendendo come protagonisti due ragazzi brasiliani, che ballassero quest’antica danza.
- Ogni tanto qualcuno chiedeva a Pino consigli personali o pareri su altri artisti. Io sarei stata curiosa di sapere a quel punto se per caso conosce Pacifico, visto che anche lui, grazie a Bersani, ha conosciuto Dalla…Inoltre, Pacifico ha segnalato come corista Zenima a Bersani, che la ricordava nel duetto con Pino (“Luce” era anche arrangiata da Beppe D’Onghia, che conoscevo come collaboratore dello stesso Samuele Bersani). Ricordo una sola risposta su altri artisti, più precisamente su Avril Lavigne: mi pare che Pino abbia lodato la sua grinta.

Al momento non ricordo nient’altro! Se mi viene in mente qualche altro particolare, risistemo e aggiorno questo messaggio o ne aggiungo un altro.
Approfitto per ringraziare Cuore di aver condiviso l’avventurosa puntata notturna in chat!Da sola, dubito che avrei resistito fino a quell’ora, visto che già l’attesa mi snervava e ogni tanto alleggerivo la bolletta telefonica scomparendo per un po’, alle prese con altri mille impegni collegati all’interminabile preparazione di alcuni importanti progetti lavorativi…

Brava Ambrosia!
Sei stata perfetta ed esauriente, mi pare che le cose più importanti siano state riportate interamente.
In effetti la chat era molto caotica per il gran numero di domande che venivano fatte e non sempre si riusciva a capire subito a quale domanda Pino rispondesse.
Mi dispiace solo di essermi dimenticate di chiedere riguardo il DVD...ma evidentemente l'ora tarda e la mia scarsa dimestichezza con questo genere di cose hanno giocato brutto scherzo alla mia memoria... :cry:
In ogni caso Pino era molto atteso in chat, per il fatto che avrebbe assicurato una conversazione ricca e profonda, tanto che il moderatore l'ha definito"un filosofo"...
Ed in effetti così è stato: devo ammettere che pensavo fosse più impacciato o intimidito, invece ha risposto in maniera esauriente a tutte le domande, anche le più banali... :wink:
Per fortuna io e Ambrosia, nell'attesa, ci siamo fatte compagnia, altrimenti le conversazioni precedenti mi avrebbero indotta a spegnere!!!! :? :P
Angela

GRAZIE AMBROSIA PER LE BELLE INFORMAZIONI SPERO DI CONOSCERTI MAGARI IN UN CONCERTO!!!!! :)
ASPETTANDO IL CD VEDIAMOLO AL FESTIVALBAR!!! SALUTI. :D
ciao Ambrosia... come sempre sei stata gentilissima a raccontare tutti i particolari... con il tuo riassunto mi è sembrato di essere presente anch´io nella chat... Grazie di cuore...
Solo un chiarimento.

Pacifico, conosce Zenima.
Sabers, Conosce Zenima da molto tempo prima di Gino. Anzi proprio dal 1995 anno in cui Zenima fece la sua prima apparizione in un Sanremo Giovani che la configurò come Autrice di spessore ed interprete sensibile, dalla bellissima voce.
Fu proprio in occasione del Sanremo con Mango che Sabers si fece vivo in quanto molto interessato a scrivere un testo per quella che poi divenne più comunemete "Luce". Quello di Samuele era un testo bellissimo, scritto forse più per la voce femminile. Infatti fu bocciato. Zenima, lo sa.

In "Caramella smog", Zenima non è corista, ma VOCE FEMMINILE. ospite d' eccezione per un' ARTISTA che non aveva mai usato una voce vera femminile. Zenima, non è stata mai la corista di e per nessuno. Se poi ci sono persone non in grado di trattare le persone per quello che meritano, senza svilirle inutilmente perchè alla fine è stato anche controproducente agli scopi dei sedicenti "benefattori", (le cose si vengono a sapere e si scoprono gli altarini...) è un altro discorso. Lungo, molto lungo. Zenima, è ancora VIVA e gode di stima infinita e di orttima salute artistica, nonostante le trappole e i false friends... ha fatto scelte parallele e quasi radicali ma sempre ed estremamente creative.
E se qualche amico vero la riconduce per un attimo nelle acque del suo primo Amore, lei ci nuota fantasticamente e con una professionalità che appartiene a pochi. Una voce intatta, fatata ormai lontana da quella alterata dalla tracheite acuta che l' aveva colpita in quel Sanremo '98. Quando non poteva neanche dire di non stare bene e non solo ficicamente... (chi deve sapere, anche se non parla.. ed è logico, sa)
W Samuele Bersani e gli artisti veri. POCHI, MOLTO POCHI. :!:

Buondì.

Mi fa piacere CARAMELLA sapere che c'è qualcuno che ama una persona che non si da pace per non aver avuto successo e da addosso ad altri artisti!
A questo punto mi viene un dubbio, non è che tu sei ZENIMA vero?
Io sono un fan stretto stretto di tutti e due samuele e zen, anzi... di tutti e quattro. ci metto oltre a pacifico, anche max gazzè... ti dice niente il suo nome? che i fatti si conoscano è risaputo, non è una novità e non sono qui a fare mentore della verità: arriverei ultimo. E ti assicuro che Zenima non si lagna. il tempo è passato le scuse a lei e le dimostrazioni di valore autentico da parte sua, sono già state espresse! Guarda tutto con molta tenerezza e dice che la nuova canzone di Pino "Ti porto in Africa" è molto bella e anche noi che per lei non ci risparmiamo, lo ammettiamo. Cosa centra dire di attaccare gli artisti? ma se non ha neanche il tempo di respirare, con tutto lo studio che la prende e i viaggi che fa per vedere come si realizzano alcuni prodotti dopo una adeguata scrittura! Forse la colpa è nostra che in sua assenza, ne approfittiamo? Scusa ma questa storia della corista a me non va giù,anche se lei riderebbe dicendo che la gente dovrebbe giocare più spesso ai giochi di ruolo, per chiamare le figure e gli avatar, con il loro nome preciso.
Ma sai cosa vuol dire non aspettarsi lontanamente di poter far parte di un lavoro prestigioso e di esserci, solo perchè c' è qualcuno che riconosce il tuo talento, senza farsi troppe menate? e' il regalo più bello. molto più di una cosa stabilita da contratto... perchè non vi è stato un contratto, ma solo stima profonda e infinito rispetto. e Amicizia, ovvio.

Grazie.

Ho l'impressione che abbiate sbagliato topic, qui l'oggetto era un altro...
Ad ogni modo, Pino stesso due anni fa nella chat pre-Italian Music Awards ammise che i rapporti con Zenima si erano incrinati e la collaborazione si era interrotta abbastanza bruscamente. I motivi non li conosco, ma sinceramente non mi interessano. Sono contenta comunque che Zenima collabori con Samuele. "Luce" poi era diretta da Beppe D'Onghia, fido collaboratore di Bersani. Pino in questo disco ha chiamato Toni Pujia, chitarrista di Samuele. Sai in che rapporto sono Mango e Bersani?e Mango e Pacifico?Tutti e tre conoscono anche Dalla...

Ciao. Forse il Topic , è sbagliato ma il nome di Zenima, c' era.

Mi sembra giusto tutto sommato: anche Zenima glissa sull' argomento. Parafrasando una volta disse che anche nei viaggi organizzati, ci sono gli imprevisti ma che alla fine la cosa più importante è"tornare a casa con tutti i bagagli a seguito e magari con un souvenir, sapendo comunque di aver saldato il conto con l' agenzia di viaggi. Non si può mai sapere".
Lei ha deciso di ritirarsi volontariamente e in fretta dal Mainstream e non lo nasconde a nessuno, ma stranamente le persone la cercano, per un consiglio, per una colonna sonora, uno spot pubblicitario al quale prestare la voce o dare efficacia ad una storia o ad un rubamatic dal suo punto di vista, la partecipazione in un disco, la scrittura per altri, per pura amicizia, per ricordare. Ma se la ragione è rinvangare, lei glissa imperturbabile. E credo pure io che la cosa più importante sia quella di avere più talenti da coltivare e stipare all' occorrenza. Esprime solo un aneddoto esatto: "Ero in Sicilia a Caltanissetta e qualcuno prima di accomiatarsi si raccomandò con me, chiedendomi di fare la brava. Ho subito risposto esclamando basita: Ho sempre fatto la brava!".
I motivi li conoscono i legittimi protagonisti ma anche le persone a loro più vicine e gli addetti ai lavori. Ciò che conta, è non inciampare mai per laida coscienza. E sfruttando un verso di Samuele minimizza: "Se il diritto di replica, fosse un privilegio, lo regalerei". Io le ho fatto un regalo, lo leggerà su un importante annuario. Avevo il suo ricco Curriculum, l' ho aggiornato a dovere e mi sono permesso di segnalarla. E il suo nome spicca insieme a quelli di tutti gli altri. Sicuramente si stranirà.... ammonendomi sul diritto di replica ;)
Non riferisco quello che il M° Beppe D'Onghia ha detto sull' esperienza "Luce", non mi sembra corretto. E credo che zen, non ne sarebbe entusiasta, anche se le farebbe gioco. Ma lei non ha mai giocato. Non tiriamo in ballo gli altri. E' rimasto amico di Sabers anche se è stato "sostituito" da R.G. So anche di Toni Pujia, un ottimo strumentista davvero e un turnista decisamente super professionale. No, non credo che Mango e Sabers, abbiano molto da dirsi... e il loro rapporto non passa certo attraverso Toni Pujia, professionista indipendente. Lo stesso dicasi per Pacifico. Hanno estrazioni troppo differenti. E poi, chi non conosce Dalla?

Grazie. :wink:

una n di troppo in rivangare... vabbè insomma scusa gli errori. :oops:

si......la cercano anche per fare la sigla del DEEJAY TIME di ALBERTINO!!!
E lei voleva uscire dal Mainstream?Diciamo che non è più riuscita a rimanerci!

Scusa tu se ho riscritto delle cose che nel topic erano già presenti. Solo ora ho notato che quindi le tue osservazioni erano dirette in primis a me: di Zenima alcuni fan avevano parlato più approfonditamente altrove, mentre io mi ero limitata qui ad un accenno fugace, magari impreciso, ma privo di intenzioni offensive. Non credevo quindi che ti riferissi al mio messaggio, che non ricordavo nemmeno al momento.
Non volevo sminuire Zenima chiamandola “corista”, ma per quanto ne so, è voce femminile in “Binario Tre” e “Caramella smog”, ma si occupa dei cori in “Salto la convivenza”, “Socio di minoranza”, “Il destino di un vip” e “Meraviglia”. Questo almeno è quanto avevo letto in una sua intervista (http://www.primopiano.info/caramella.html ). Purtroppo, infatti, i dischi di Samuele sono ancora nella mia wish-list in continuo accrescimento. Nella stessa intervista, è lei a dire che aveva conosciuto sì Samuele, ma solo quando stava lavorando al testo di “Luce”. Dice poi di aver risentito Bersani dopo che Gino gli aveva segnalato Zenima, senza sapere che i due si conoscessero già.
Allora, avevo pensato che la chiacchierata con Gino avesse almeno rafforzato in Samuele un proposito anche già maturato. Se poi nell’articolo ci sono molte imperfezioni, non è colpa mia e chiedo venia. E’ ovvio che non parlavo come esperta, dato anche che il mio era un semplice accenno en passant.
So che Pujia è un turnista, è ovvio. Mi chiedevo solo se quelle che avevo notato fossero solo coincidenze. Poi Dalla è logico che lo conoscano tutti, ma non tutti vi hanno collaborato.
Ad ogni modo, Pacifico lo conosco molto bene e sono una sua grande estimatrice: ha sicuramente una formazione diversa e magari non conosce Pino, ma non è snob. Chiariamolo, a scanso di equivoci ;).
Poi comunque io non ho tirato in ballo altri per parlare di Zenima e della sua collaborazione con Mango, magari giustificando una rottura tra i due.
Non stavo parlando di lei, ma l’avevo citata solo per quella mia curiosità riguardante Mango, Bersani e Pacifico.

Che ci vuoi fare? La radio è Comunicazione e poi che male c'è se due amici come Albertino e Fargetta l' hanno interpellata per registrare una cosa divertente, ed anche altre per Radio Deejay? E se non sbaglio, è anche andata avanti per circa tre anni quella sigla fortunata per non contare i suoi interventi vocali spesso messi in rete proprio dal sito ufficiale di RD, vero? Aspettati una sorpresina anche da Radio Lombardia e da altre emittenti radio, più avanti.
E poi vuoi mettere i bei soldini? Zenima è velocissima in studio (ha riacquistato piena fiducia in se stessa da anni, ormai) e tu saprai come oggi il tempo sia una variabile importante per tutti e soprattutto per i Pubblicitari e gli Art Directors in genere, la sua voce piace, è fresca e particolare e soprattutto non anagrafabile. E la cosa più importante è che non fa perdere tempo. Sono soldi ben spesi.
Se pensi che Zenima non abbia Amici, allora ti sbagli! Ma che centra il Mainstream? Lei è una free lance! Allora ricusa anche sulla stima che c'è tra Alessandra Ferri e Zenima! secondo me dovresti abitare solo a Milano, per avere un quadro della situazione... Non è necessario vivere di sole Case Discografiche e di Contratti capestro, per esserci. Specie di questi tempi... sapendolo fare, logico :D
Il mio intervento non voleva essere polemico e non mi interessa neppure quello che è stato scritta su Zenima in altri Topic. Sinceramente. Presto fede all' assioma del "diritto di replica", quasi impostomi dalla mia bella sfinge canterina.

Ho letto l' articolo, sì me lo ricordo benissimo. E' stato redatto col cuore. Ecco, un' altra espressione e dimostrazione di stima. Solo che logicamente forse la gente è più interessata a questioni artistiche che accademiche. Non credo che a nessuno avrebbe interessato sapere della carriera non musicale di Zenima. Certo nei ritagli di tempo si può pensare ad un disco, così come si pensano e si realizzano le musiche per una pubblicità. Ma la gente preferisce che si parli di Musica e cantanti.
Credo che sia stata una scelta editoriale consueta.

Ti dirò, è stato un problema più mio. Non credo che a lei importino più di tanto queste definizioni.

E' stato molto bello. E questo è un suo punto d' orgoglio.

E' successo proprio a lei. Ed io le auguro 1000 altre esperienze così. Fanno bene.
Sicuramente la chiacchierata con Gino, avrà aiutato l' incontro. Anche perchè Samuele è uno molto rigoroso e fa tutto con matematica certezza e prudenza.
Lasciandosi sempre guidare dall' istinto, però. E' un grande in tutti i sensi.
E in effetti, era un proposito già maturato. Nel mondo della musica tutti sono passeggeri, i treni sono tanti e si muovono a diverse velocità e in diverse direzioni. Ma può capitare di viaggiare nella stesso scomparto con altri, per caso, per scelta o per forza. Fermo restando che se il viaggio non piace, bisogna avere il coraggio di scendere (quando si può) e di cercare una stazione migliore, con itinerari nuovi e rigeneranti. Dalla, è logico che lo conoscano tutti, ma non tutti vi hanno collaborato, giusto. Però non è difficile conoscerlo personalmente, da artista ad artista.
Fai benissimo ad estimare Pacifico per nulla snob, ma comunque diverso da Mango. :wink:

Grazie.

:D

Caramella,inanzittutto volevo farti notare che abito praticamente a un passo da Milano e quindi, so come funzionano certe cose.
La cosa che mi ha dato fastidio di Zenima è qualcosa che ho letto qualche tempo fa su un topic dedicato a PAOLA & CHIARA nel sito della EMI.
Mi sembra inutile criticare i colleghi,semplicemente quello....
Poi lei può essere una grande artista,una brava cantante e una brava autrice tutto quello che vuoi......
però credo sia importante anche essere una brava persona e in quel caso non si è dimostrata tale anzi, era quasi da urto del vomito!
27 messaggi Pagina 1 di 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite