Settore in cui ci si incontra per rievocare i particolari tecnici e musicali, le emozioni e le suggestioni vissute nelle tournèe del passato.
60 messaggi Pagina 3 di 4

Se Pino ieri diceva di non essere o di non sentirsi "unico"
nella storia, ieri a lagonegro come anche in tantissime parti d'Italia
sa fermare il tempo e rendere unici i momenti di tutti,
specie in chi gli dona un pò di attenzione
ed entra nel suo mondo senza far rumore...
Regali ed omaggi ieri a Rocco allo stesso Pino ed a Laura... scusate se mi permetto...
"Donna elegante dal supremo fascino "
Vocalità ed intensità espressiva sempre diversa e migliore,
capacità d'emozionare come sempre da sempre.
Complimenti a tutta la band ed al sincronismo,
allo scherzo di Rocco che regala per mezzo di uno spettatore un orsetto
a Pino in realtà rivolto a nello il quale tra le braccia stringeva un giornalino di "Annunci Hot"...
alla bravura e delicatezza di Luca Colombo nei movimenti
un angelo alla sinistra di Pino ,
un plauso a tutti...
Mango oltre oceano non può che farci piacere...
diceva sul un assessore sul palco... America ...
merita merita merita
l'orgoglio dei lucani
Pino Mango
artista entrato nella lista dei Benemeriti dell'Avis
e nel cuore di tutti gli Italiani.

Saluto tutti ...
Granatina Cinzia Maura Vincenzo Cristobal Ciroant Lory e molti di cui non conosco i nik a presto..........

Ele77

Correggo mi sono espresso male :!:

Era l'orsetto a stringere tra le braccia il "giornalino di annunci"
regalato a Nello Giudice da Rocco ....
si presume sia stato Rocco
heheheheheehehehe

Sorry :oops:

grazie a voi stò assaporando qualcosa che credo sia stato unico........più unico del solito.Immagino quanto deve essere stato emmozionante girare per le vie di Lagonegro,sapendo che li c'è la storia di Pino ci sono i respiri che lo hanno portato a regalerci quei profumi nelle sue parole.Per un istante (grazie di cuore Cinzia)sono stata anch'io in mezzo a voi,proprio in quel istante che qualcuno a gran voce gli diceva "sei grande,sei unico Pino".
Mi avete stuzzicato molto con questa chicca di Pino oltre oceano....che bolle in pentola? :shock:
grazie per i vostri racconti..........e quando siete scesi dalle nuvole,perchè non li arricchite con altre chicche? :roll: :lol:

antonella :P

Che magnifico raconto. Il mio pensiero ieri sera era li con voi a Lagonegro. Quanto avrei voluto assistere ad un concerto di Pino nella sua adoratissima Lagonegro.
Dev'essere stata una grande soddisfazione per Pino cantare ed essere acclamato da molti suoi compaesani.
Aspetto di leggere altri dettagli della serata. Ciao. :P
La descrizione delle emozioni vissute da Profumo d'amore/Lory cs/Ele 77, mi ha fatto venire i brividi e..........rodermi dall'invidia :twisted:, perchè dovevo esserci anch'io. C'è stato però, un passo del topic di Lory che ho trovato toccante," Rivedere nelle stradine le immagini della Monna Lisa (ovunque affissa e ricordata), immaginare lo scialle, il foulard e sentire il profumo che non c'è più di "Mia madre", immaginare la casa bianca con il glicine in fiore di "Nella mia città", immaginare le strade che portano a Maratea descritte in "Mediterraneo", sentire i profumi del braciere e della scorza degli aranci...sentire il "Profumo d'amore" ovunque posassi gli occhi e tendessi i sensi...miriade di sensazioni frastornanti ed a metà tra il reale e l'irreale. , perchè leggerlo mi ha letteralmente trasportata in quei luoghi ed è stato come sentire sulla mia pelle le emozioni che lei descrive (brava Lory!).
Beati voi tutti..ragazzi reduci da Lagonegro!
Cinzia..tu perchè non ti fai sentire??
Dai, raccontaci anche tu la tua versione dei fatti...

Un grosso bacio a voi, ..popolo di Mangofili.

Raffaella Le Corbù.

Grazie per i resoconti (e per le foto già arrivate e che arriveranno...!!!), ma che vuol dire:
Rivedere nelle stradine le immagini della Monna Lisa (ovunque affissa e ricordata)... ?

Un salutone a tutti...
Max :wink:

Ma come, un concertone come quello di ieri sera non è stato trasmesso in mondovisione?????!!!!!!
Ieri sera alla 19 ho detto a mio marito: "Dai metti in moto la macchina, che andiamo a Lagonegro!".......
Mamma, come sarei voluta essere lì in quel momento, sono sicura che l'aria che si respirava era diversa da tutti gli altri concerti,...carica di energia e di emozioni..
Grazie per i resoconti che ho letto,...ho percepito tutti i vostri brividi...


Manuela

Un nuovo cerchio nel cuore, infiniti raggi dal Suo centro al nostro perimetro.
E su ogni raggio tanti piccoli nodi intrecciati: la nostra storia allacciata alla sua storia, la sua emozione collegata alla nostra emozione, i nostri pensieri connessi con i suoi pensieri, sguardi rivolti in un’unica direzione alla ricerca tutti di “un angolo d’infinito”.

Non faccio nomi e non registro eventi oggi, non ci riesco: è aria purissima quella che respiro a poche ore dalla fine di ciò che non avrei mai voluto ne avesse una, è solo emozione quella che riesco ad esprimere, leggerissima sensazione senza contorni, stupefacente incanto senza profili.

Lagonegro non la considero la mia quarta tappa di un Tour, perché quello di ieri non è stato un concerto: sul palco non c’era un cantante, ma un uomo che ha voluto spendere e spandere colori e profumi di se stesso, che ad ogni nota vibrava dell’ orgoglio di appartenere alla sua terra e dell’ umiltà di rappresentarla, che ad ogni sguardo proiettava su noi le immagini che lui stesso aveva negli occhi, che ad ogni impercettibile moto del suo cuore ne riversava gocce su chi lo ascoltava, moltiplicate all’infinito, fino a diventare pioggia da cui nessuno vorrebbe mai cercare riparo.

Una voce oltre i limiti dell’immaginabile, una passione oltre i confini del descrivibile, un film d'Autore formato da migliaia di fotogrammi registrati nella mente di chi c’era…incancellabili.
Un’altra acqua, un’altra aria, un altro sapore: lì, nel suo mondo di sempre, il suo essere Uomo e Artista hanno realizzato una fusione impareggiabile; la gioia di esserci, e di esserci con Noi, hanno impreziosito di rare sfumature il suo canto, edificando momenti irripetibili, fino ad innalzarci con Lui al di là di noi.


Annapaola

I vostri racconti mi lasciano senza fiato ma mi fanno respirare un pò dell'aria di Lagonegro... è così che oggi mi nutro e vivo :!:
Grazie a tutti per le splendide parole, talmente sentite ed emozionali da poter immaginare l'atmosfera di una serata così speciale....... con tutto il ramamarico di non essere stata lì con voi :cry:
occhidolci

queste parole annapaola sono quelle cose che ero certa si sarebbero visute ieri sera, per quello era la tappa a cui tenevo di più esserci,però................... :cry: grazie a voi riesco a viverle oggi
quando ti sei ripresa e le emozioni assopite un pò :roll: (se ci riesci :wink: )raccontaci i dettagli.....è in assoluto" il concerto"da sapere ............
ciao e grazie
antonella

Hei... Passero solitario....
SE PARLI COSI' CI INNAMORIAMO ANCORA DI PIU' DI PINO !!!!

grazie x la bella descrizione!

Un saluto a tutti.

Raffaella Le corbù

Ciao tutti...
Era dal Ti porto in Africa tour che non vedevo un concerto di Pino, ho scelto questa data trasportato dal vostro entusiasmo per viverla intensamente con la mia ragazza.
Mi associo a profumo d'amore e ad altri, la sua voce sempre stupenda, il fascino di sempre sul palco, i suoi fans in prima fila a sostenerlo.
Tuttto sommato per il trentennale della carriera mi aspettavo qualcosina in più(lo stesso paese l'ho visto poco partecipe).
Mi aspettavo la rivisitazione di alcune canzoni e in alcuni casi anche un ambiente diverso...per me che sono un pò più navigato di buona parte di voi :lol: :wink: si sente qualcosa di diverso rispetto al passato, cito per tutti il concerto di 7 anni fa nella stessa città.
Purtroppo anche negli occhi di alcuni fans e nei loro discorsi(sentiti e non sentiti)ho riscontrato purtroppo anche tanto malcontento.
Purtroppo il lavoro non mi permette di essere presente come una volta e spero di essermi sbagliato...
Vi leggo sempre anche se intervengo poche volte.
Un grosso abbraccio a voi e a Pino.

Sabbia ha scritto: Grazie per i resoconti (e per le foto già arrivate e che arriveranno...!!!), ma che vuol dire:
Rivedere nelle stradine le immagini della Monna Lisa (ovunque affissa e ricordata)... ?

Un salutone a tutti...
Max :wink:



Articolo estrapolato dal sito http://www.archeosando.it/lagonegro.htm :

"Lagonegro è una piccola cittadina Lucana nota per aver dato sepoltura ( a detta di molti, ma il luogo della tomba resta un mistero) alla Monna Lisa, la nobildonna ritratta nella Gioconda".
Ho chiesto finanche informazioni in un bar dove c'era appeso un piccolo quadro della Gioconda e mi hanno ripetuto la stessa cosa, tra l'altro in fondo al viale (vicino al palco), c'è una cappelletta votata alla Monna Lisa, almeno così mi hanno riferito.

Altre chicche?....

Ho omesso ritenendolo superfluo e scontato, dato lo straordinario evento, che il lungo viale del corso principale, fino al palco era pieno zeppo di "laurisciani" (così sono denominati i lagonegresi nel loro gergo), oltre al folto gruppo di fans accorsi da ogni parte d'Italia.
Pino nel primo tempo indossava camicia nera e jeans, nel secondo pantalone grigio e maglia prettamente sportiva bi-grigia e cappuccio, se volete saperne di più, posso spedirvi foto in privato, previo indirizzo mail...

Non ci sono stati particolari episodi da poter raccontare (a parte la simpatica gag dell'orsetto o paperella...fatta lanciare da Rocco), il concerto si è svolto come di consuetudine, tranne il duetto con Laura, unica particolarità "fuori programma"che ha reso appassionata la scena con il tenero abbraccio finale tra i due coniugi.

Ha dedicato come diceva profumo d'amore "Mio fiore mio" a tre ragazzi, credo periti in un'incidente stradale, dicendo di voler dedicare una canzone a tre fiori volati in cielo.

Le premiazioni delle autorità locali hanno dato l'opportunità di ripercorrere (attraverso le motivazioni dei vari premi assegnati), le diverse tappe artistiche ed umane della carriera di Pino a cominciare da "Oro": fiumi di parole descrivevano l'immenso amore di quest'artista per le cose belle, sia nel lavoro che nella vita privata, modello di vita e di cultura e quindi motivo di orgoglio per un piccolo paese del sud. Spennellate sulla tela di un'esistenza pregna di interessi e forte esempio che la tenacia e la voglia di fare bene e con professionalità esulano dai luoghi di provenienza.

La serata non ha avuto particolarità nei fatti, ma ha donato stupende sensazioni, l'emozione trapelava a pelle ed attraverso i gesti e la luce del suo sguardo, ha generosamente messo a nudo la sua umanissima e meravigliosa anima.

Il viale fittamente illumiato da archi festosi ed i fuochi d'artificio hanno chiuso in bellezza una serata che rimarrà impressa nelle pieghe dell'anima.


Lory

Secondo me quando Mango canta è già magia e poi comunque c'era sicuramente la rivisitazione di Odissea (Anemone visto che ha preso un brano di vent'anni fa?). Io non c'ero ma a Lagonegro l'ha eseguita vero perchè a Ostia antica la prima data era questa la novità.
60 messaggi Pagina 3 di 4

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite