Settore in cui ci si incontra per rievocare i particolari tecnici e musicali, le emozioni e le suggestioni vissute nelle tournèe del passato.
84 messaggi Pagina 3 di 6

Grazie Staff!!

Patti :wink: :wink:
Pino sarà a Firenze il 25 Febbraio 2009 al Verdi ..ed io ci sarò :P :P :P

Ragazzi, dopo aver assistito al "concerto" che ha tenuto Mango a Radio Italia immagino che il tour in teatro sarà una cosa favolosa, l'acustica, l'atmosfera, i brani che si prestano ad essere interpretati nel silenzio assoluto che spesso Pino richiede...insomma non vedo l'ora di gustarmi la poesia e la magia che solo il nostro riesce a creare con la sua voce, uno sgabello e un leggio....

Amedea :wink:

Questa è la magia che io sogno di vivere ai prossimi concerti di Pino...
vivere e assaporare le emozioni nel silenzio assoluto, quasi in un religioso silenzio...dove poter interiorizzare ogni più piccolo frammento di emozione per poter assorbire fin nel profondo dell'anima tutta le bellezza della sua Arte.
Non vedo l'ora, guai a chi fiata! Gli applausi scroscianti solo alla fine di ogni brano. :wink:
Tutti gli scalmanati che in genere sulle piazze stanno ad urlare per tutto il tempo a volte coprendo addirittura la voce di Pino mi danno un fastidio pazzesco! :twisted:
Cinzia

Cara Cinzia qualcosina ci farà cantare...a Radio Italia ci ha permesso di cantare con lui un pezzetto di Oro e de La rondine, oltre a qualche piccola partecipazione in La stagione dell'amore, Dio mio no, Senza pietà.

Dai, un pochino viene la voglia di "scalmanarci", solo un pochino.... :roll:

Amedea cheamaascoltarloinsilenzio
:wink:

Beh, cara Amedea, su certe canzoni non dico di no... specialmente quando Pino rivolge il microfono verso il pubblico invitandolo a cantare con lui... in passato poi anch'io mi scalmanavo parecchio, ma da qualche anno amo ascoltare Pino in silenzio e il teatro è la cornice ideale.
Non vedo l'ora...quasi quasi inizio a fare il conto alla rovescia...ma no, è ancora troppo presto... :?

Cinzia MC ha scritto: Beh, cara Amedea, su certe canzoni non dico di no... specialmente quando Pino rivolge il microfono verso il pubblico invitandolo a cantare con lui... in passato poi anch'io mi scalmanavo parecchio, ma da qualche anno amo ascoltare Pino in silenzio e il teatro è la cornice ideale.
Non vedo l'ora...quasi quasi inizio a fare il conto alla rovescia...ma no, è ancora troppo presto... :?



Ancora presto... troppo presto.... :roll:

Patti

Il teatro, per me, invece, è un vero e proprio incubo...
Se penso di dover stare seduta senza potermi muovere e agitare sulle note di Oro, ma anche della stessa Rondine....IHHHHHHHHH, Mariiiiiiiiiiiaaaaaaa!!! A me!....che devono legarmi per stare ferma due ore...... :? :?

Ma riuscite ad immaginare di stare seduti mentre canta Odissea con shout ???
Beati voi: io no!

Cara Franci se ti vuoi scatenare fai pure, tanto non saremo nello stesso teatro! :D
A parte gli scherzi, ricordo ancora la bellissima atmosfera del concerto a Mestre... a prima vista poteva sembrare un pubblico un po' freddo, ognuno era seduto al suo posto, tutti seri e composti, era invece un pubblico molto attento e veramente interessato a ciò che stava ascoltando, era un pubblico "maturo".
Di sicuro Pino percepì questa cosa perché, in un' atmosfera da sogno quasi irreale si mise a cantare (dietro richiesta di qualcuno) senza alcuna musica, ma solo con la sua splendida voce la meravigliosa I te vurria vasà lasciando tutti mezzi tramortiti dall'emozione.
Quello che vorrei dire è che ogni persona vive le emozioni in base al proprio carattere, se uno rimane immobile ed in silenzio, come è accaduto a me alcune volte, ciò non significa che è meno coinvolto o meno emozionato di altri che saltano ed urlano, anzi, forse lo è pure di più, questo vorrei che fosse chiaro soprattutto a Pino, ma sono sicura che lo sa.
Poi è chiaro, sulle piazze, dato che il più delle volte lo spettacolo è gratis, non si può dire niente... ad esempio a Montoro, ancora mi ricordo, mi capitarono di fianco tre ragazze che stettero per tutto il tempo a gridare BONO! BONO!, una cosa allucinante, persino durante l'interpretazione di Dentro me ti scrivo in versione acustica quando io ero al settimo cielo per l'emozione...un fastidio incredibile...
A teatro però, visto che si paga, è d'obbligo il rispetto per chi ci sta seduto dietro e di fianco...
Cinzia

Ricordo, quando Pino venne al teatro di Cosenza (INDIMENTICABILE),
quello dietro di me, uscì con almeno 10 centimetri in più...a furia di allungare il collo :roll: :lol: :lol: :lol: :lol:
Ed alla fine, fu così gentile, di congratularsi per l'argentovivo eheheheh! :wink:

A me piacciono i concerti in teatri o palazzetti, sono tra l'altro più "composti"...il primo che vidi di Pino fù a Bari, che bellissimo ricordo. Sulla mia poltroncina è sempre un continuo saltellamento, questo si!! :D Comunque in genere li prediligo... :wink:

Staff, dove sei? Non ho ancora i biglietti e fra un pò si comincia il conto alla rovescia... :roll: :shock:
Attendo fiduciosa, come sempre... :P

Amedea :wink:

amedea69 ha scritto: Staff, dove sei? Non ho ancora i biglietti e fra un pò si comincia il conto alla rovescia... :roll: :shock:
Attendo fiduciosa, come sempre... :P

Amedea :wink:




Staff...idem.. :?
:shock:
Patti

Staff... :roll:

ho chiesto troppo? :wink:

Patti :wink:

spero abbiate trovato i biglietti!
io ne ho comprati 5 la settimana scorsa
e quest'anno faccio la macchinata!!! che bello non vedo l'ora
84 messaggi Pagina 3 di 6

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron