Filo diretto tra lo staff, Mango e i fans, notizie di primo piano e piccole curiosità.
48 messaggi Pagina 3 di 4

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Grazie Cosetta!!! :wink:
Tramite il tuo link, sono stato anch'io a... Chioggia :roll: :wink: :roll: (magari!!!)!
Ottimo il servizio filmico! :D Eccezionale Pino Mango :wink: e bravissimo Carlo De Bei :wink: con il suo saporoso lirismo!
Complimenti dal cuore! :wink:
Michele

Non so da dove iniziare, stavo cercando di riordinare le idee e i ricordi di sabato sera al Salone del Libro di Torino, ma sicuramente mi perdo qualcosa...
Intanto già nel pomeriggio c'era un casino pazzesco nell'immenso padiglione, un'appassionato di lettura si perde letteralmente lì dentro, ci sono talmente tanti stand e tanti libri dei più svariati autori che non si sa dove girarsi prima!!
La presentazione del libro di Carlo era l'ultima in programma nello stand "Invasioni mediatiche" e a quell'ora (20.15), c'era ancora parecchia gente in giro nel padiglione e la sala dedicata alla presentazione era piccola e con pochi posti a sedere e non c'erano porte a chiudere le 2 entrate ai lati, quindi si sentiva la confusione che c'era fuori.
Una cosa divertente quando sono arrivati Pino e Carlo e hanno preso posto vicino a Mario Tricarico, è stata il continuo spostamento dei tavoli da parte del personale, erano indecisi se lasciarli o meno o su come sistemarli e poi a un certo punto Pino ha detto che col tavolo davanti sembrava di essere in una scuola e infatti poi non l'hanno messo
Durante la presentazione è intervenuta anche la signora Zanzotto, moglie di Andrea Zanzotto, il quale ha curato una delle due prefazioni (l'altra è di Mango) nel libro di Carlo.
La signora Zanzotto, ha proprio fatto giustamente notare che sarebbe opportuno chiudere con delle porte le salette per le presentazioni, perchè si crea un contesto più consono, la poesia ha bisogno di raccoglimento in un ambiente più silenzioso, ma poi nel corso della presentazione, ha anche detto che nonostante la confusione, siamo lo stesso riusciti ad immergerci nella poesia e a concentrarci su di essa.
Ed è vero, era come se fossimo in un mondo a parte, come se in quel momento fossimo isolati da tutto il resto e ascoltavamo leggere alcune poesie di Carlo, una in particolare mi ha colpito, "Chioggia", dedicata alla sua città natale e come lui stesso ha spiegato poi, specialmente per chi fa un lavoro come il suo, è ancora più importante avere un posto a cui si è legati in cui tornare e si è felici quando si ritorna e in effetti leggendo questa poesia, si sente proprio la salsedine, il mare, le barche coi pescatori quando partono sperando che sia una buona giornata, sembra di vedere un dipinto...
Ho visto Carlo molto emozionato e quasi imbarazzato, soprattutto mentre ascoltava i commenti e i complimenti di Pino, di Mario Tricarico e della signora Zanzotto!
Sulla poesia, Pino ha detto che è ciò che non si vede, che un poeta deve andare al di là delle parole fini a se stesse e qui si è addentrato in un ragionamento interessante ma di cui purtroppo non ricordo tutti i passaggi...
Altra cosa sulla poesia che ha detto Pino, è che la poesia per lui, nasce dal cuore e non dal cervello, anche secondo me, soprattutto quando penso al divario che spesso si crea tra ragione e sentimento, che troppo spesso percorrono strade diverse!!
Spero che ci siano altri commenti, perchè io sicuramente non ricordo bene altre cose interessanti e importanti che sono state dette...
Carlo ha poi eseguito due brani, "Ai tuoi sogni" e nel presentarla scherzosamente ha detto: "Questo brano mi era stato "rubato" da Pino e adesso me lo riprendo"!! Poi ha cantato "Emily", il brano presentato al Festival nel 2001 e che fu premiato come miglior testo e direi giustamente, io non conoscevo questo brano, ma mi è piaciuto molto e proprio il testo mi ha molto colpita...
Mentre Carlo cantava era bello osservare Pino che ascoltava questi pezzi, a volte sembrava estraniarsi completamente!!
Su richiesta di Carlo, Pino ha poi cantato "La rosa dell'inverno" e anche qui che meraviglia di interpretazione...
Devo dire che mi sono emozionata tantissimo per come si è svolto il tutto, a me piacciono tantissimo queste situazioni, l'essere tutti insieme vicini e sentire, oltre la tua emozione, quella di chi ti sta vicino e degli altri, vedere anche scendere più di una lacrima che scioglie qualsiasi parola e dice più di tante parole...
Vedere e guardare negli occhi chi ti sta parlando e sentire quindi anche la sua emozione, l'emozione di Pino e di Carlo...
Alla fine, c'è stato molto tempo per foto, autografi e commenti vari con Pino e Carlo, disponibilissimi e anche per una bella foto di gruppo!!
Sono veramente felice di essere stata a questa presentazione, mi ha veramente riempito di emozioni che come sempre porterò con me sempre e saluto chi le ha condivise con me, tutto il gruppo degli amici di Torino e Nadia e Antonio!!
Dany

Grazie della condivisione, Dany :D

Aggiungo solo qualche cosa al racconto di Dany.
Intanto l'autorevole presenza della moglie di Andrea Zanzotto, presente all'evento per fare le veci del marito.
Ha puntualizzato che era piuttosto raro che suo marito prendesse in considerazione un libro di poesie tanto da farne una prefazione: evidentemente perchè vi ha visto un grande poeta.....
E poi alla fine si è anche fatta lasciare una promessa da Carlo e Pino: un loro concerto come regalo al marito per i suoi 90 anni, nel 2011!
E poi Carlo devo dire una piacevolissima sorpresa in questa nuova veste di poeta (perchè di autore già ne avevamo la conferma): mi ha colpito parecchio la sua discrezione e semplicità nel presentarsi, oltre che un 'emozione che però è riuscito a gestire molto bene!
A dimostrazione, del resto, di una grande sensibilità.
E poi, devo dire, l'orgoglio di Pino!
Come nei concerti, anche l'altra sera, si è percepita fra loro una forte empatia.
A dimostrazione, anche per lui, di una nota e grande sensibilità.

Eccezionale interpretazione di Carlo in Emily che ha suscitato un lunghissimo applauso nel pubblico presente.

Angela

Grazie anche a te Angela, noto che le sensazioni ed emozioni da voi condivise, sono simili alle mie, nella presentazione svoltasi a Chioggia...

Sono immensamente felice per Carlo, e per "il suo Sogno che cammina" :wink: .....te lo meriti tutto!

Cosetta
Grazie a tutti per i bellissimi resoconti delle presentazioni del libro di Carlo, siete sempre dei reporter di primo livello! :wink:

Roberta

Grazie Angela per aver aggiunto altri commenti e particolari, a me è venuto anche in mente che alla fine della presentazione, c'è stato anche il ringraziamento di Carlo nei confronti della casa editrice Anordest e il fatto che queste case editrici anche se magari meno famose e conosciute rispetto ad altre, danno spazio a giovani autori o a chi si affaccia al mondo della scrittura, dandogli l'opportunità di pubblicare un libro e farsi conoscere e quindi sono importanti per questo!
E' bello condividere queste preziose esperienze con chi le ha vissute e far partecipi coloro che non ne hanno ancora avuto l'opportunità!
Ciao, Dany

Nuova presentazione del libro "CHIODO" oggi 20 maggio a Mogliano Veneto!
posto qui il link :wink:
http://www.comune.mogliano-veneto.tv.it ... iodoq.html

Eccomi qua, sulla presentazione del libro di Carlo de Bei al Salone del Libro di Torino è già stato scritto tutto per cui non aggiungo altro se non una foto di gruppo scattata al termine della presentazione con gli ultimi rimasti.


Immagine

grazie per questa immagine rita.....


io non ho ancora scritto nulla di questa presentazione.....è stato un incontro davvero speciale,un baule grande riempito di tantissime cose,oggi è un attingere di tante parole,di tante sensazioni,di tanti sguardi ....
ho iniziato a sfogliare il libro e vi voglio trascrivere una piccola parte proprio della poesia che da il titolo a questa prima raccolta...

la vita condivisa
è un chiodo piantato nell'anima,
non appartiene a nessun tempo.
Il fatto è che pensi non finisca.
Il fatto è che ti rimane un chiodo.

carlo de bei



è davvero così......

antonella

Mi permetto di seganalare un appuntamento radiofonico per domani, con le parole di Carlo De Bei, rivolte ai suoi contatti facebook:


"Amici,domani alle 11.30 andrà in onda su RaiRadiodue la trasmissione SOCIAL CLUB,condotta da LUCA BARBAROSSA,durante la quale ci sarà la partecipazione di Mango assieme a me e altri musicisti.
Verranno eseguiti live alcuni brani storici del cantautore lucano e verrà presentata l'uscita di CHIODO..Qualcuno leggerà qualche poesia..Perciò quanti di voi riusciranno ad alzarsi in tempo avranno l'occasione di sentire buona musica dal vivo alla radio,cosa sempre più rara. Vi abbraccio e vi ringrazio, a presto."

:wink:

I vostri racconti... qualcosa che scende nel cuore e schiude il sipario su un palcoscenico di emozioni nascoste, lì dietro, quasi come un esserci stata....
Grazie!!

Giovedì 10 Giugno alle ore 20 Carlo De Bei presenterà il suo nuovo libro a Foggia.
Interverrà anche Pino ovviamente.....

Chi sarà presente?

Se qualcuno parte da Napoli e dintorni mi contattasse!!!

Un bacio a tutti,Maura
48 messaggi Pagina 3 di 4

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron