Filo diretto tra lo staff, Mango e i fans, notizie di primo piano e piccole curiosità.
16 messaggi Pagina 1 di 2
Non è passato neanche un mese dall’ultimo scritto in cui vi annunciavo di aver annullato il tour estivo, con il più grosso rammarico nel cuore, nell’aver potuto constatare che la perdita di determinati valori, in alcune persone, aveva preso il sopravvento sul rispetto e l’onestà di carattere. E poi, di quanto la mia sana voglia di comunicare con voi, da un palco, le più alte vibrazioni che in me si potessero depositare, traversando arrangiamenti assecondati dalla benevolenza del gusto e dalla personalità di musicisti come Carlo De Bei e Rocco Petruzzi, incantevoli dispositivi di una creatività interiore capace di stendere le braccia intorno ad un suono e farne farfalle d’affetto antico e sentimento futuro. Avrei voluto dipingermi il viso dei vostri più remoti pensieri per farne espressione notturna e cavalcavia dei sensi e in ogni canzone cantarne l’esistenza per voi e per me, lacrimando la bellezza così come si lacrima un pudore d’amore. Io credo alla vigilanza dei suoni perché in essi è il segreto del vivere bene. Chi ama ascoltare sa raccontare a se stesso che la gioia appartiene a un sorriso mentale, quello che io leggo in voi, amici carissimi, ogni qual volta sollevate un applauso nell’aria sovrastante, per spingerlo, poi, verso il palco e lì scuotere le vostre tovaglie di gratitudine su di noi. Ed eccola la felicità bussare agli angoli del mio essere vivo e sognatore e lì farmi massacrare d’armonia ed emozione, come un pugile messo alle corde da un amore fedele. In ogni canzone che ho scritto ho cercato di descrivere quest’universo e in ogni canzone che abbiamo rivisitato, con Rocco e Carlo, abbiamo descritto quest’universo. Ogni parola, ogni nota che nasce da noi deve calibrare quella zona del nostro futuro, così ,come quando si indossa qualcosa che ci piace indossare e io ho voglia di indossare tutto ciò che mi piace.
Io ho voglia di cantare, di suonare , di esprimere le emozioni che dentro me collaborano con tutto il corpo fino a definire un livello di sensibilità capace di trasformare un livello sonoro in una schietta emozionalità che da embrionale diventa nascita e creatività continua. E allora, dopo aver detto
“no“ ad un tour incapace di somigliare alla mia o meglio alla nostra indole di musicisti, di artisti e uomini in grado di percepire i colori, gli odori della vita e le sensibilità così come un portale gentilizio seicentesco riesce a fare col tempo che gli passa addosso senza fermarne la vita né anima. E allora, dopo aver detto “no” al tour, ho deciso di accettare alcune richieste di amici che mi proponevano di partecipare, in modo diverso da quello stabilito, a manifestazioni, a festival, a torrenti emozionali nascenti da acque pulite con cui dissetare voglie espressive e sospensioni del cuore. Non sarò in tour, poiché il tempo non mi consente di riorganizzare il tutto in pochissimi giorni, però mi piacerebbe essere presente, in qualsiasi posto in cui sia richiesta la mia presenza, non per fare necessariamente qualcosa, ma per promuovere quel senso di piacere che nasce ogniqualvolta la sensibilità chiede allo spirito interiore di promuovere il piacere del vivere.

Vi aspetto
Mango
Che strano,questa notte ho sognato che ero presente a le prove del tuo tour e adesso collegandomi al sito leggo questa meravigliosa notizia........................
Il mio desiderio non può finire cosi,spero che participerai a qualche manifestationi nella mia città (o prov.frosinone)

Sempre con affetto Gio
Come sempre caro Pino ci sai sorprendere e prendere per un lembo della nostra veste emotiva per guidarci in uno spazio fatto di anticipazioni a nuovi sussulti, a nuove carambole del cuore, a nuove finestre d'anima schiuse su cieli infiniti.
Le località che leggo non saranno a me favorevoli per tempo e distanza ma è come se quell'aria di festa fatta di suoni leggeri, di temi d'ascolto e della tua voce comparissero d'innanzi alla mia anima per farne gioco di luci da cui mi lascio sopraffare e illuminare senza pudori.
So che arriverà anche a me questa virata improvvisa di vento estivo che ti porterà là dove orecchi attenti accoglieranno le tue movenze canore e di preziosa musica, come fosse vento sulla pelle esposta al sole.
Sarà qui che aspetterò di cogliere i raggi che saprai diffondere su chi ci sarà e che berrò tra i sorrisi.
Un grandissimo augurio a te, Carlo e Rocco per questa nuova appassionata avventura.
E grazie, Pino. Come sempre ... con tutto l'amore che conta davvero!

Serena
E' da quì che ti scrivo,perchè e qui che trovo quell'aria buona di casa.
Quì ho lasciato brandelli di passi e cuore,appoggiati sù una sedia e aspettavano solo una folata di vento per volare e riprendere forma.....
Non sarà possibile per me essere lì dove vibrerà la tua Voce,la tua Passione,ma quanto sono felice nel sapere che nella forma più "pulita" accompagnerai le stelle e occhi e pelle che hanno voglia di emozionarsi con un gusto autentico di Arte e Poesia.
Buone Emozione a Te e a chi ti sarà accanto.....con un sorriso mi disseterò di Te con l'eco di parole amiche.
Con il Bene di sempre.....

antonella
E vai...................per il 27 settembre...........Grazie Pino...................sempre con affetto
Ciao Pino, come sempre ci accogli con la tua immensita' e amore verso tutti noi, ti volevo ringraziare ancora per questo nuovo album L'AMORE E' INVISIBILE, il 26 maggio ero anche io su ha milano alla mondadori a vederti Pino,e stato stupendo, poi dal vivo non ti ho mai visto,pensa l'emozione che avevo in quel momento,mi ero commosso anche quando sono venuto da TE, per l'autografo,se ti ricordi ero il terzo ragazzo che ne anche sono arrivato da TE, e gia' ero con le lacrime agli occhi, e ti avevo dato nelle mani come regalo x TE il tuo primo album LA MIA RAGAZZA E' UN GRAN CALDO, io ancora non ci credevo quando ero davanti ha TE , non riuscivo tra un po neanche ha parlare,volevo dirti tante cose ma c erano tanti fans che dovevano venire da TE x l'autografo.Pino quel giorno ho capito x la prima volta quello che SEI!!!!SEI L'IMMENSO DI OGNI COSA,anche quando cantavi,che ti sei commosso,da li ho visto la sensibilita', la purezza che ai dentro l'anima e l'amore verso tutti noi, e nel tuo cantare,sei stato incredibile.Come ho detto sempre Pino,come TE nessuno,sei l'unico e' il solo MANGO!!!!nel modo di comporre musica,scrivere poesie,il modo di cantare,il modo che ai di fare e unico.Come ai scritto a noi nel messaggio PINO, posso dire che hai fatto bene a decidere cosi',sarai piu' vicino ha tante persone e fans.Stai facendo tanto per noi,con CARLO DE BEI E ROCCO PETRUZZI che sono sempre con TE , e mandate avanti queste musiche meravigliose che create con tanto sudore e fatica nel lavoro di ogni giorno.Volevo ringraziarti ancora Pino,e non smettero' mai di ringraziarti x quello che fai x noi,spero di rivederti presto,spero che vieni qui in liguria all'Ariston sarebbe un sogno,ma mi basterebbe comunque che vieni qua al nord sarebbe gia' tanto.Mando un grazie ha tutti quelli che lavorano con TE PINO,spero di vederti presto,sei il number one della musica ITALIANA,come TE NESSUNO,che la tua musica non finisca mai,come un'aquila nel suo cielo infinito!!!!!!X SEMPRE MANGO!!!!!!MANGOSIL!!!!!!!!!!!!
Ciao Pino,
rileggo questo tuo scritto di 1 mese fa e non posso non pensare all'unico concerto che son riuscita fortunatamente a vedere questa estate a Stornara.
La tua felicità, la tua voglia di cantare, il contatto con il pubblico e con noi era evidente al di la di ogni parola.
Ti ho visto così felice, così intenso come e più di sempre, appagato del contatto con il tuo pubblico quasi a sentirti più libero di fare quello che senti.
Ma ancora di più vedendo le foto, i video di altre serate la cosa si è sempre ripetuta.
Nonostante non sia stato un tour organizzato e preparato come dici tu, era comunque tutto perfetto e curato come sempre nei dettagli mai lasciati al caso.
La tua vita è sul palco, non c'è dubbio.
L'ascolto del cd è solo una piccolissima parte: è dal vivo che i brani prendono vita perchè un tutt'uno con la tua persona a trasmettere quelle emozioni che mi appagano completamente.

sempre con tanto affetto
Angela
Carissimo Pino, grazie infinitamente per le emozioni che ci hai dato a Caserta il 9 settembre. Spero tanto di rivivere altre serate così. La tua musica è arte pura, nelle parole delle tue canzoni c'è poesia dove si aprono spazi immensi senza confini!
SONO COME MORTO ANCH'IO AMORE MIO!
> SONO COME MORTO ANCH'IO AMORE MIO!
[quote="Annalisa Granito"]Carissimo Pino, grazie infinitamente per le emozioni che ci hai dato a Caserta il 9 settembre. Spero tanto di rivivere altre serate così. La tua musica è arte pura, nelle parole delle tue canzoni c'è poesia dove si aprono spazi immensi senza confini![/quote]
Improvvisamente il vuoto.....Sono senza parole.....Pino tu continuerai a vivere attraverso la musica che ci hai lasciato...ma sarà dura riprendersi. Un abbraccio affettuoso alla tua famiglia, da lassù dai loro la forza di accettare la tua assenza. Sono profondamente addolorata.
Un vuoto, un immenso vuoto che niente e nessuno potrà più colmare... un dolore indescrivibile...
Eppure, Pino, non ti sento lontano... so che resterai sempre vicino a chi ti ha voluto bene...
Un abbraccio pieno d'affetto a Laura , a Filippo e ad Angelina.
Cinzia
Trattenere le lacrime è impossibile.
Caro Pino con te va via un pezzo del mio cuore e il dolore è immenso.
Ai tuoi familiari resti la forza e il coraggio di portare avanti le tue battaglie, il tuo amore per la musica e la tua umiltà.
Grazie per avermi accompagnato in tutti questi anni con la tua voce e per avermi insegnato ad emozionarmi.
Pregherò per te e per i tuoi cari.
Con l'affetto di sempre.
Amedea
Il pianto è compagno di questi giorni
L'incredulita' .. lo sgomento.. il senso di impotenza ...
mi hai regalato grandissime emozioni , momenti indimenticabili, sorrisi amichevoli,
Il tuo corpo che sul palco si muoveva come le note nell' aere, la tua voce che catturava i sensi e riempiva il cuore fino all'inverosimile.
Il tuo grande cuore nell'accogliermi quella volta che mi sono imbucata nel tuo camerino e tu eri con la tua Laura.. le tue belle parole, la tua attenzione a chi aveva assistito al concerto... era il mio primo concerto con te, che non dimenticherò mai.
Le parole non possono nulla di fronte all'amore che hai donato e insegnato.
Mi mancherai...
Mi hai accompagnato nelle mie emozioni musicali più profonde.
Rimpiangerò l'attesa del nuovo, la frenesia dell'ascolto più e più volte, per non tralasciare nessuna sfumatura.
Nel mio animo urlo a squarciagola, ma questa volta non per cantare.
Mi unisco al grande dolore di chi ti ha voluto bene e sempre te ne vorrà.
tutto quello che riesco a dire tra un mare di lacrime e dolore è: GRAZIE PINO !...
16 messaggi Pagina 1 di 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron